Le pratiche svolte dallo studio sono

CATASTO TERRENI 1. Rilievo strumentale dei luoghi con l’ausilio di strumento topografico, redazione mediante programma PREGEO, presentazione ed approvazione presso gli uffici competenti dei TIPI DI FRAZIONAMENTO per la divisione di particelle di terreno al fine di procedere, in una fase successiva, al trasferimento di proprietà; 2. Redazione, presentazione ed approvazione dei TIPI MAPPALI per l’inserimento in mappa di nuovi edifici o variazioni degli stessi; 3. Redazione, presentazione ed approvazione dei TIPI PARTICELLARI; 4. Visure, mappe e reperimento atti catastali; CATASTO FABBRICATI 1. Accatastamenti di nuovi edifici con l’ausilio del programma DOCFA; 2. Accatastamento fabbricati rurali con DOCFA; 3. Variazioni delle planimetrie catastali con DOCFA; 4. Istanze per segnalazioni errori riscontrati nelle banche dati catastali; 5. Assistenza tecnica per atti di compravendita; • Le variazioni al Catasto fabbricati si eseguono dopo ogni modifica dell'unità immobiliare che abbia comportato la variazione dei locali, della sagoma, della destinazione d'uso; • la pratica di variazione catastale fa parte di quei documenti e certificazioni indispensabili per l'ottenimento del certificato di conformità edilizia ed agibilità dell'immobile; Le principali modifiche dell'immobile che richiedono la pratica di variazione catastale sono: • cambio di destinazione d'uso dei locali : da abitazione ad ufficio, da deposito a negozio ecc.; • diversa distribuzione o modifica degli spazi interni: formazione di un vano in più o in meno, eliminazione dell'ingresso ecc.; • fusioni di due o più unità immobiliari: fusione di due alloggi o negozi in uno ecc.; • divisione di unità immobiliari: divisione di un appartamento in due alloggi, divisione di un negozio in due attività distinte ecc.; • esatta rappresentazione grafica dell'unità immobiliare: esatta rappresentazione dello stato di fatto degli immobili. La pratica di aggiornamento del Catasto Fabbricati consiste in: •aggiornamento mappa del Catasto Terreni mediante programma PREGEO con inserimento della sagoma corrispondente all’immobile oggetto di trattazione catastale; • redazione di una planimetria delle unità immobiliari oggetto di modifica; • compilazione di una serie di modelli implementati nel programma DOCFA, redatti da un tecnico abilitato e sottoscritti dal proprietario dell’immobile. Al termine della procedura viene attribuita una rendita catastale all'unità immobiliare. La nuova rendita ha decorrenza immediata, l'Amministrazione Statale ha tempo un anno per confermarla o modificarla. Tutte le modifiche e rettifiche saranno notificate ai proprietari i quali potranno a loro volta presentare ricorso qualora sussistano le condizioni.